Milanostanze.it: come funziona la piattaforma immobiliare che azzera i periodi sfitti | startupitalia

By 17 Aprile 2019 Press
MilanoStanze.it

Una realtà social made in Italy di successo nel settore immobiliare. L’intervista all’AD di Finlibera, Pierpaolo Zampini

startupitalia

Premiata dal Financial Times tra le mille aziende europee più dinamiche in Europa, Finlibera è stata riconosciuta la prima in Italia, e tra le prime 20 società europee, più in espansione nel settore immobiliare. FT1000 Europe’s Fastest Growing Companies è il riconoscimento che gli è stato assegnato per il tasso di crescita relativo al periodo 2014-2017. La società che gestisce Milanostanze.it ed Ecolibera, ha registrato un aumento del 202% da inizio attività, con un fatturato di 3,2 milioni di euro. «I dipendenti sono triplicati a fine 2017: un risultato rilevante, considerando il periodo sociale ed economico, per una società italiana al 100%», affermano i presidentiDario Mortini e Pierpaolo Zampini. Abbiamo intervistato l’AD di Finlibera, Pierpaolo Zampini che ci ha raccontato la nascita e lo sviluppo di quello che è diventato il sito di riferimento per chi cerca una stanza a Milano: Milanostanze.it

L’intervista all’AD di Finlibera, Pierpaolo Zampini

StartupItalia: A differenza dei sistemi di affitto “fai-da-te” o delle piattaforme in B&B, la formula di Milanostanze.it azzera i periodi di sfitto, i costi d’intermediazione e di subentro. Come siete riusciti a mettere a punto questo sistema?

Siamo partiti 4 anni fa con la creazione della pagina Facebook di Milanostanze. Abbiamo sempre interagito sui social e ci siamo resi conto che la ricerca da parte degli utenti avveniva, in particolar modo, attraverso gruppi di networking. Inizialmente, ci siamo focalizzati sull’eliminazione degli spam, selezionando accuratamente le offerte che venivano pubblicate ed agevolando soprattutto la richiesta di case in condivisione. Grazie alle sponsorizzazioni, via Facebook e Instagram siamo riusciti a coinvolgere sempre più richieste e offerte, spostando poi la nostra attenzione esclusivamente sul gruppo Facebook e non più sulla pagina. Il costo che proponiamo all’utente comprende tutto l’investimento che ha sostenuto il proprietario e che ha esigenza di essere ammortizzato in tempi brevi. Pertanto, dal momento in cui lanciamo una nuova offerta, nel giro di pochi giorni, in media, concludiamo il contratto.

AD di Finlibera SPA : Pierpaolo Zampini

StartupItalia: Come funziona per chi vuole affittare una stanza e che tipo di contratto offrite?

L’interazione tra noi e chi affitta avviene in maniera diretta, come con le agenzie immobiliari. Offriamo contratti regolari di 4+4 e valutiamo attentamente il design, che deve essere sempre curato e confortevole. Chiediamo costi di utenza fissi, senza maggiorazioni nè conguagli, che si aggirano sui 50 euro mensili.  La formula di Milanostanze.it è libera da incombenze gestionali e premia sul piano economico investitori privati e proprietari, che ottengono un incremento sicuro del capitale e dei beni immobili senza correre alcun rischio.

StartupItalia: Quali richieste e offerte trattate?

Quello che si offre è una gestione sicura, controllata e puntuale della locazione, la riqualificazione dell’immobile con lavori delegati a un team accreditato e autonomo e la riconsegna in perfetto stato dell’appartamento. Oltre alla rendita duratura e costante e all’azzeramento della gestione amministrativa, che viene affidata a un solo interlocutore, non ci sono costi d’intermediazione e si evitano i rischi d’insolvenza. Inoltre, assicuriamo l’immobile, la scelta di inquilini affidabili e la gestione del contratto. Ci occupiamo in toto della gestione della dimora e delle manutenzioni: riqualifichiamo i componenti e le attrezzature domestiche e possiamo occuparci anche dell’arredo dell’appartamento. Su richiesta, effettuiamo anche interventi di ristrutturazione, parziale o totale. Non è previsto contratto breve, ma soltanto di 4+4. Ogni proprietario percepisce puntualmente il canone di locazione e spese condominiali, a prescindere dal fatto che l’immobile sia abitato o meno.

StartupItalia: Quale è stata la vostra formula vincente?

Anzitutto, la trasparenza. Il nostro sito prevede, oltre ad una descrizione dettagliata dell’immobile e della posizione, correlata da foto, anche un profilo per ogni utente che occupa una delle nostre stanze. In questo modo, chi è alla ricerca di un’unità sa già, anticipatamente, chi sono, che età hanno e cosa fanno gli altri locatari.

StartupItalia: Quante unità abitative ha Milanostanze oggi?

Vantiamo 750 unità, distribuite sull’intero territorio milanese (centro e aree limitrofe), una quarantina si libereranno nei prossimi mesi e abbiamo già una lunga serie di interessati. Milano, nel settore immobiliare, rappresenta la migliore piazza d’Italia. Pertanto, sì, vogliamo puntare ad ottimizzare sempre di più il nostro servizio, anche all’Estero, ma mantenendo sempre alta la qualità.

StartupItalia: Parlando di numeri, quanti utenti contate sulle vostre pagine social?

Sulla pagina Facebook siamo a più di 27.000 like, mentre sui gruppi contiamo dai 10.000 ai 20.000 iscritti. In 15.000 ricevono la nostra newsletter. Abbiamo trovato un alloggio a circa 3.000 inquilini in 8 anni e ci riteniamo davvero molto soddisfatti.

Ufficio stampa e PR: info@patriziadesantopr.it